Aggiornamento Informative Privacy

Clouditalia desidera informare i propri clienti e/o visitatori che a seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (UE 2016/679), applicabile a partire dal 25 Maggio 2018, sono state aggiornate le Informative Privacy. I documenti contengono importanti informazioni su come Clouditalia raccoglie, utilizza, condivide e conserva i dati personali e su quali sono i diritti degli interessati. Per prendere visione delle Informative Privacy aggiornate clicca qui. Informiamo che le Informative Privacy sono state aggiornate anche all’interno delle Condizioni Generali di Contratto e/o delle Condizioni di Utilizzo dei Servizi con variazione unicamente degli articoli relativi alla Tutela dei Dati Personali. Tali variazioni sono state effettuate in adeguamento alla nuova legislazione Europea in materia di privacy ed essendo imposte da Leggi, Regolamenti e Provvedimenti delle competenti Autorità, saranno automaticamente applicate a far data dal 25 Maggio 2018.
Condizioni valide a decorrere dal 25 Maggio 2018

Clouditalia aderisce al programma VMware Cloud Credits

Dal primo ottobre è possibile sottoscrivere e utilizzare tutti i servizi di Cloud Computing e di Virtual Data Center, pagandoli direttamente con i Cloud Credits VMware.
Clouditalia è il primo partner italiano, con Data Center nel territorio, che ha aderito a questo progetto. I due nuovi Data Center (collocati ad Arezzo e Roma) sono la garanzia della vicinanza culturale e di un modus operandi condiviso con i propri clienti, senza tuttavia limitare la forte volontà dell’azienda di coprire anche mercati internazionali (ad oggi eroga già servizi per branche cinesi di aziende italiane).

Clouditalia ha scelto come partner VMware per poter offrire un esclusivo modello di orchestrazione. Utilizzando vCloud Connector è possibile l’integrazione tra l’infrastruttura Clouditalia e il proprio Private Cloud. Il Cloud Ibrido permette di creare velocemente ambienti di staging, test o semplicemente di incrementare la propria potenza di calcolo. Inoltre garantisce una migrazione graduale delle applicazioni che si è deciso di portare in cloud.
“Il cloud privato è ormai una realtà consolidata nel nostro paese e si sta diffondendo sempre di più anche nelle realtà aziendali di piccole dimensioni”, spiega Francesco Baroncelli, Direttore Mercato e Operation di Clouditalia. “L’obiettivo di questo progetto è di poter offrire un’estensione delle proprie risorse su una piattaforma di Cloud Pubblico, in modo nativo e semplice.”
L’implementazione di un Cloud Ibrido, nella proposta Clouditalia, evita di dover definire rigidamente o a priori quali siano i propri bisogni e fornisce una piattaforma in modalità pay per use, con risorse disponibili in base alle esigenze e con elevata capacità di banda su rete proprietaria. Questi vantaggi (in termini di costi, prestazioni e gestione) sono difficilmente replicabili in Data Center tradizionali o in soluzioni di Private Cloud.
VMware Cloud Credits Purchasing Program (CCPP) è un’iniziativa commerciale che permette agli utenti di acquistare servizi di Cloud Pubblico o Ibrido con un’unica transazione. Aderendo al programma si accede ad un’offerta erogata direttamente dai Service Provider più qualificati, selezionati e garantiti da VMware. In questo modo l’investimento ed il budget può essere controllato e gestito in modo flessibile per massimizzare tutti i benefici dei servizi Cloud.
Per aderire al servizio è sufficiente acquistare Cloud Credits attraverso il programma VMware Cloud Credits Purchasing Program e scegliere la configurazione di servizi e assistenza.