Avviso modifica Condizioni Generali di Contratto Servizi TLC

Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Avviso adeguamento delibera AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Ambienti eterogenei: come gestirli

Il cloud ibrido sta suscitando sempre più interesse nelle organizzazioni pubbliche e private di ogni dimensione. Dietro a questo modello, però, si celano anche nuove complessità, che devono essere affrontate in maniera consapevole.

Alessandro Anzilotti, CMO di Clouditalia 1. - Le soluzioni ibride sono quelle che la maggior parte delle aziende scelgono nel percorso di adozione dei servizi cloud. L’integrazione con soluzioni on premise è uno dei primi fattori che un’azienda valuta nell’ambito di un progetto di integrazione di servizi in cloud nel proprio ecosistema ICT. Questo, unitamente al controllo delle risorse, prestazioni, flessibilità e scalabilità, è uno degli elementi fondamentali che guida le aziende ad adottare soluzioni in cloud per attività mission critical, a garanzia della business continuity. Le maggiori difficoltà di questa scelta rimangono i vincoli nella gestione della componente applicativa. Le applicazioni legacy spesso sono difficilmente migrabili e problemi di compatibilità con gli ambienti di public o private cloud rendono questo passaggio troppo oneroso per essere affrontato in tempi brevi. Le soluzioni di hybrid cloud sono quindi ideali per avviare questo percorso, portando tutti i vantaggi offerti in termini di economie di scala e prestazioni e nello stesso tempo mantenendo i processi meno ‘migrabili’ in tempi brevi su architetture tradizionali.
2. - Le soluzioni hybrid cloud richiedono necessariamente un controllo dei Service Level Agreement (SLA) e di conseguenza la connettività rappresenta un fattore critico di successo. Tutto il modello cloud è fortemente condizionato dalla disponibilità e performance dell’accesso alla rete. Nel passaggio dal modello on premise a quello ibrido, la banda è un elemento fondamentale per garantire l’affidabilità dell’infrastruttura e di tutta l’organizzazione dell’IT. Nella nostra esperienza di operatore di telecomunicazioni e cloud provider, ci siamo resi conto del supporto concreto che le aziende ricevono con una gestione unificata delle infrastrutture (datacenter e rete), delegando a un unico soggetto la gestione operativa di tutta l’infrastruttura, ma mantenendone il completo controllo attraverso piattaforme di gestione integrabili all’interno dei sistemi aziendali.
3. - La perdita di controllo sull’infrastruttura e il rispetto delle policy nazionali è sempre stato un ostacolo all’adozione rapida di servizi cloud, che poi si traduce in perdita di competitività sul mercato. In passato, interfacciandosi con i grandi player internazionali, non era facile capire a priori il livello di rispondenza dei servizi offerti alle proprie necessità e requisiti ma soprattutto c’era una grossa difficoltà ad adattare queste soluzioni alle esigenze di un’impresa italiana. Il modello che applichiamo è legato alla reale prossimità tra cliente e cloud provider. Questa vicinanza, assimilabile alla filiera corta dell’agroalimentare a km zero permette alle aziende di conoscere tutti i passaggi e le caratteristiche del servizio che acquista. A questo si aggiunge il contributo dei nostri partner in grado di garantire la massima personalizzazione delle soluzioni. Attraverso il canale distributivo estremamente preparato sia sui servizi cloud si su quelli di telecomunicazioni garantiamo ai nostri clienti un team valido, che conosce le loro realtà.

luglio-agosto 2016 Office Automation