AVVISO MODIFICA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizi TLC

Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti.

AVVISO ADEGUAMENTO DELIBERA AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

La via verso il cloud dei system integrator



Le strategie messe a punto da chi ogni giorno affianca gli utenti finali, accompagnandoli in un percorso di modernizzazione delle infrastrutture IT.


Nel panorama italiano il tema dell’infrastruttura IT è ormai da tempo oggetto di riflessioni e di opportuni approfondimenti. La scelta tra un’infrastruttura proprietaria, una soluzione full cloud piuttosto che un’impostazione ibrida è chiaramente una scelta di campo che trasforma drasticamente tutti i processi aziendali. In questo quadro, però, alcuni punti fermi ormai sono stati raggiunti. Le startup, qualsiasi sia il settore di appartenenza, non hanno dubbi: l’infrastruttura IT nasce su ambienti cloud aderendo a una delle tante offerte dei principali provider internazionali. Più complesso invece è il territorio delle aziende con una storia informatica alle spalle dove ormai esistono processi codificati e strutture già avviate, magari con importanti investimenti pregressi. Qui la scelta non può e non deve essere affrettata e, a questo scopo, sono nati dei percorsi di avvicinamento che prediligono innanzitutto architetture ibride, dove la tecnologia possa essere testata o riservata solo ad aspetti marginali del business.

In quest’ottica Clouditalia ha creato una rete di partner, un ecosistema di professionisti che si occupano di guidare le aziende attraverso il cosiddetto ‘cloud journey’, un processo di trasformazione digitale che i clienti intraprendono impostando un lavoro che riguarda le strutture tecniche e che richiede nuove competenze. Tipicamente il primo approccio è guidato da esigenze di saving e in maniera crescente dai temi che riguardano la sicurezza del dato e la possibilità di accedervi con piattaforme mobile immediata e semplice. Clouditalia in quest’ottica, adotta un approccio sartoriale e ‘imbastisce' sulle esigenze del cliente soluzioni su misura, che appoggiano da una parte sull’architettura che il cliente già possiede e dall’altra sulla propria infrastruttura che garantisce livelli di affidabilità di prim’ordine. Le richieste riguardano soprattutto soluzioni di backup, disaster recovery, l’archivio di imponenti moli di dati e soluzioni di connettività performanti e altamente affidabili. Su queste direttrici Clouditalia ha impostato la sua offerta e i suoi investimenti proponendo un’offerta completa e integrata. Essere un provider di servizi cloud non significa semplicemente dotarsi di data center o di competenze informatiche. L’elemento fondamentale, infatti, è la connettività. Avere in cloud l’archivio dei propri dati, ma non potervi accedere perché si ha una banda internet limitata significa interrompere quel percorso di digitalizzazione che il cliente sta intraprendendo. Clouditalia può vantare una storia da operatore di telecomunicazioni con più di 15.000 km di fibra ottica posata su tutto il territorio nazionale. Gli investimenti in questa direzione non si sono mai fermati e, con l’ultimo data center appena inaugurato a Milano, il nostro posizionamento è tra i grandi player internazionali con un’attenzione alle esigenze del cliente tipica delle eccellenze sartoriali del nostro paese.

Gianluca Bottaro, Marketing Manager servizi Cloud, Clouditalia

01/02/2017 Value Point